Spesa ecosostenibile

Dalla scelta dei prodotti agli spostamenti intelligenti: le buone regole per mangiare bene e rispettare l’ambiente.

Dopo l’articolo sugli alberi più voraci di CO2 di settimana scorsa, parleremo di cibo dando 8 consigli per come fare una spesa ecosostenibile

Un’alimentazione corretta è indispensabile per una vita all’insegna della salute e del benessere. Siamo letteralmente ciò che mangiamo e nutrirsi con alimenti genuini, oltre che gustosi, fa bene, c’è poco da dire!

Se poi quello che mangiamo, oltre che determinare il nostro benessere, influisce anche su quello dell’ambiente abbiamo un motivo in più per scegliere il cibo con particolare cura e attenzione, e fare una spesa ecosostenibile.

La cosa bella è che per mangiare sano e fare bene al mondo intero non serve essere cuochi provetti o disporre di miracolose ricette, bensì bastano pochi e semplici accorgimenti che a lungo andare ci salveranno concretamente la vita.

I segreti di un’alimentazione impeccabile e a prova di inquinamento sono racchiusi in poche e semplici mosse, tutte riconducibili a un unico fatidico momento: la spesa.

Che tu sia una professionista indaffarata, un single convinto che acquista solo microporzioni, una madre con diverse bocche da sfamare, il re dei fornelli o un accanito sostenitore del “panino con al massimo due foglie di insalata”, quando vai a fare la spesa le regole da seguire sono valide per tutti.

Vediamo quali sono:

  1. Le borse per la spesa portiamole da casa.
    I sacchetti di plastica sono stati sostituiti con quelli biodegradabili, ma per realizzarli viene comunque consumata energia e prodotta anidride carbonica. Portiamo con noi borse in tela: sono pratiche, non inquinano e fanno risparmiare.
  2. Scegliamo alimenti locali, prodotti nella nostra zona. Più km fanno le merci più CO2 sarà dispersa nell’aria che respiriamo.
  3. Evitiamo quanto più possibile cibi imballati, come insalate e verdure già confezionate. Stesso discorso per le uova: meglio comprarle sfuse o in confezioni di cartone. Per non parlare di formaggi e salumi: acquistarli al banco non porta via così tanto tempo e poi sono anche più saporiti!
  4. Bevete tanto té e succhi di frutta? Scegliete le confezioni formato famiglia al posto di quelle mini.
  5. Oggi ci sono quasi ovunque distributori di prodotti alla spina (detersivi e shampoo, ma anche latte, cereali, pasta e legumi), portiamo da casa dei contenitori e prendiamo solo quello che serve. Meno imballaggi e meno sprechi!
  6. Attenzione all’acqua in bottiglia, che di inquinamento ne fa in abbandondanza. Potremmo, dove possibile, prendere l’acqua direttamente dalla fonte, oppure utilizzare bottiglie di vetro vuoto a rendere (molte aziende offrono già questo servizio). Se proprio dobbiamo comprare l’acqua in bottiglia, meglio acquistarla locale (meno trasporti = meno CO2).
  7. Assolutamente banditi i prodotti usa e getta, come tovaglioli, piatti, bicchieri e posate di plastica.
  8. A fare la spesa andiamo a piedi, sclegliendo un posto vicino casa. Se proprio dobbiamo andare in auto, per inquinare meno pianifichiamo la nostra spesa: facciamo una lista completa, in modo da non dover ritornare al supermercato perchè abbiamo dimenticato qualcosa.

 

Questi i nostri 8 consigli per una spesa ecosostenibile